Studio Legale Cirillo

al fianco del privato Cittadino

Mancata distribuzione di acqua in Sicilia.

D: Salve Avvocato, sono un giovane romano che ha però gran parte dei parenti in Sicilia. Alcuni di loro si trovano, chi da qualche tempo nel Messinese, chi da diversi anni a Gela, tutti in difficoltà estreme perché l'acqua è molto scarsa e non arriva che ogni paio di giorni (a Gela una volta a settimana!), in più a Gela arriva di pessima qualità e di colore giallastro. Vi possono essere responsabilità giuridiche dei rispettivi Comuni in quanto sta accadendo? Se sì, è possibile promuovere un'azione giudiziaria per ottenere un risarcimento?


R: Buongiorno. Da quanto si è saputo dai giornali e da miei ulteriori approfondimenti a fronte del suo quesito, occorre distinguere tra le due situazioni. Quella di Messina si deve, perlomeno nell'attuale gravità, ad una recente frana che ha inficiato l'operatività dell'acquedotto comunale già scarsa anche in precedenza, in quanto il Comune rinunciò alla raccolta dell'acqua presso le Gole di Alcantara , giudicata antieconomica, e si limitò a rendere operativo un solo acquedotto anziché i precedenti due. Quella di Gela che dura ormai da diversi anni si deve semplicemente all'inefficienza di un acquedotto "colabrodo".

Share this:

Potete inserire qui sotto i vostri commenti:

    Commenti:

0 commenti:

Posta un commento